Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Navigando questo sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie.

Le origini di SCONFINANDO risalgono al 2013 quando Gianni, mosso dalla voglia di prendere in mano la sua vita ed indirizzarla verso un orizzonte diverso, lascia il suo precedente lavoro che lo aveva portato in giro per il mondo e si trasferisce a Platischis, un paesino di trenta anime del Friuli Venezia Giulia. Innamorato di questo luogo decide di fermarsi, acquista una casa abbandonata in mezzo al bosco, a circa 3 km dal paese, la ristruttura e vi apre il “Bosco delle Rune”, una impresa boschiva associata ad un bed&breakfast, dove da quel giorno lavora e vive.

Negli anni successivi Gianni, conosce Maurizio & Liana una coppia che, come lui in precedenza, aveva optato per una scelta più consapevole, responsabile ed attenta ai ritmi naturali della vita e che voleva condividere tutto ciò con qualcuno che gli desse una mano con le loro attività agricole e di ospitalità rurale, sviluppate nell’ambito dell’azienda la “Società Agricola di Platischis”.

Al percorso e alla scelta di vita dei tre, si aggiungono Matteo prima e, subito dopo, Laura. Il desiderio di dar vita ad un progetto condiviso centrato su cose vere ed essenziali, a contatto con la Natura, aperto al confronto con gli altri ed a uno scambio internazionale, spingono i cinque amici a dar vita a SCONFINANDO un sogno che, grazie all’impegno, al lavoro e ad una visione comune della vita diventa realtà.

Ma oltre alla capacità di sognare, che ci accumuna, a noi piace essere concreti e pragmatici.

SCONFINANDO unisce quindi due solide imprese: Bosco delle Rune e Società Agricola di Platischis.

Queste due realtà, integrandosi tra di loro, hanno l’obiettivo di creare e sostenere una comunità che:

  • favorisca uno stile di vita sano, in sintonia con la natura che li circonda;
  • tuteli la qualità della vita delle persone che vi vivono, operano e soggiornano;
  • promuova sia la tutela delle risorse naturali, culturali e sociali del territorio in cui operano, sia un diverso modello di sviluppo socio-economico.

Nel dettaglio ci occupiamo dello sviluppo e della promozione delle seguenti attività:

  • agricoltura biologica e non
  • impresa boschiva
  • trasformazione e vendita di prodotti
  • ricettività turistica
  • eventi culturali, musicali, sociali e sportivi
  • laboratori di formazione
  • scambi internazionali di volontariato, per favorire esperienze interculturali.

Le varie attività sono realizzate partendo da una logica di auto sostenibilità, minima produzione di rifiuti, attenzione particolare al riciclo, produzione e utilizzo di energia da fonti rinnovabili.

 Le persone che operano e vivono nell’ambito del progetto tendono a:

  • prediligere e condurre uno stile di vita semplice ed attento alla cura e salvaguardia dell’ambiente effettuando, nel quotidiano, scelte consapevoli e sostenibili;
  • essere animate da spirito di iniziativa ed intraprendenza personale perché, nel concreto, si tratta di essere pionieri e mettersi in gioco quotidianamente;
  • avere concrete capacità pratiche e manuali, visto che le attività ed i “cantieri” sono molteplici ed articolati;
  • seguire percorsi formativi, interni ed esterni;
  • vivere, nel quotidiano, il reale significato del termine “collaborazione” perché ogni singolo intervento e scelta effettuate sul campo devono tenere conto delle necessità del luogo e delle persone che già vi abitano, o vi vorrebbero abitare;
  • essere “flessibili” sviluppando la propria capacità di adattamento, questo soprattutto in un ambiente vero come la montagna che da una lato esalta la propria personalità e creatività, ma che dall’altro richiede lavoro ed all’impegno per realizzare i propri sogni.

E a tal proposito, torna alla mente un caro, vecchio motto che ci accomuna: “Improvvisare, adattarsi e raggiungere lo scopo” …

Per ciò che riguarda l’aspetto turistico e sociale, oltre alle sinergie create con le altre aziende che operano sul territorio e che ci annoverano tra i soci fondatori della rete di imprese denominata “Naturalmente Insieme”, le attività da sviluppare ed ampliare sono tante: percorsi formativi di vario tipo, ripristino ed apertura ex-novo di sentieri e percorsi naturalistici, programmazione di eventi & manifestazioni culturali, artistiche e sportive, valorizzazione di un ambiente naturale ed umano che favorisca l’attitudine al raccoglimento, all’introspezione ed al contatto profondo con la natura e con sé stessi.

Le nostre attuali energie ci permettono di sviluppare e gestire le attività sopra elencate, ma molte altre ne vorremmo avviare ed è per questo che siamo alla continua ricerca di persone di buona volontà, che abbiano interesse e voglia di mettersi in gioco e cimentarsi con noi in questa avventura.

Nello specifico, nell’ambito di SCONFINANDO possono trovare spazio persone che:

  • abbiano già maturato esperienze e/o abilità specifiche nei seguenti campi:
    • attività agricole (produzione di ortaggi/alberi da frutto, gestione di animali, etc.);
    • attività educative, culturali, sociologiche e di programmazione di percorsi formativi;
    • lavorazione e trasformazione di prodotti naturali (legno, ferro e pietra);
    • accoglienza rurale (alloggio, ristorazione, etc.);
  • abbiano dei progetti, che possano essere integrati in quello proposto da SCONFINANDO, e cercano il modo per realizzarli in maniera vera e concreta;
  • siano giovani, anche senza esperienze specifiche, ma con la mente aperta, dinamiche, dotate di buona volontà, umiltà e voglia di imparare.

Una eventuale partecipazione al progetto/comunità può essere effettuata, inizialmente, come supporto alle varie attività, sviluppate e proposte dalle due aziende in termini di scambio alla pari; successivamente ed in una ottica di medio-lungo periodo, potrebbe nascere la concreta possibilità di entrare a far parte dell’intera organizzazione gestionale.

SCONFINANDO … troverete:

  • un contesto di vita semplice, conviviale e a dimensione d’uomo;
  • la possibilità di esprimere le proprie competenze e attitudini personali, svolgendo attività in gruppo e/o in completa autonomia;
  • la possibilità di imparare ed utilizzare attrezzature, nell’ambito dello svolgimento delle varie attività e lavori quotidiani;
  • momenti conviviali di confronto e crescita con persone provenienti da tutto il mondo, di culture ed esperienze diverse, ma con il comune obiettivo di una vita sana e consapevole;
  • spazi abitativi decorosi, con servizi e utenze anche da energie rinnovabili;
  • partecipazione a corsi/percorsi formativi: sia professionalizzanti, sia olistici, dedicati alla cura ed al benessere della persona.

 

Rimani aggiornato

Iscriviti alla newletter

Acconsento al trattamento dei dati ( Privacy e Termini di Utilizzo )